Intervista ad Alberto Maron

inCOWORK Cusano Milanino si proietta sempre più verso il futuro grazie ad una connessione in fibra ottica sicura, veloce e di altissima qualità. Ne parliamo insieme ad Alberto Maron, proprietario dell’azienda O.F.S.(FTTD)

Quali motivazioni vi hanno spinto ad implementare la fibra?

Sostanzialmente, operando nel settore delle fibre ottiche da 30 anni, è per me naturale cogliere al volo l’opportunità di sperimentare e divulgare queste nuove tecnologie ed applicazioni che, nella fattispecie, ci fanno essere dei precursori in ambito delle reti LAN a banda larga in ambito privato denominate: Fiber-To-The-Desk.

Feedback dei coworker sul servizio

Andrea Lorenzon – DIGITAL TOOLS

Effettivamente ho riscontrato un interessante incremento nella velocità di interscambio dei files, sia in interno che verso il mondo esterno. Una parte della mia attività implica il downstream e upstream di file di notevoli dimensioni, specialmente se parliamo di video 4K la differenza è alquanto importante; inoltre una scrivania dotata di connessione in fibra ottica è già una visione futuristica.

Cristiano Pizzi – Architetto

L’interscambio di informazioni e file, nel mio settore, è alquanto importante. La miglioria, nel passaggio dal sistema di rete precedente a quello nuovo, si è percepita fin da subito, specialmente durante l’invio di files di grosse dimensioni verso i clienti. Soprattutto sto ammirando l’affidabilità, la stabilità e la velocità della rete ottica ad 1Gb/s.

Marco De Bonis – Iriagraph

Con questa nuova tipologia l’interscambio dei dati tra i nostri computer in rete è diventato molto più rapido. I backup sul NAS sono molto più veloci considerando che operando nel settore della grafica professionale la mole di interscambio di dati è importante.

Quali vantaggi avete riscontrato?

La semplicità e la rapidità nell’installazione fisica della architettura di rete che di fatto dimezza i costi rispetto al cablaggio standard, ed i primi vantaggi riguardano soprattutto la gestione della rete stessa. Abbiamo un OLT nel CED e delle unità terminali denominate ONU al lato scrivania.

Il GPoN, ha la prerogativa di essere completamente trasparente a qualsiasi protocollo dati si decida di trasportare dal lato server/cloud fino all’utente; inoltre ci permette uno speed-rate della rete Lan fino a 2.5Gb/s in download e 1.25Gb/s upload: lo standard di connessione che diamo in scrivania al momento è 1Gb/s simmetrico. Considerando che con n°1 fibra si possono servire fino 128 utenti/PC in contemporanea.

Impatto economico derivato dall’utilizzo

Oltre a quanto già spiegato in riferimento all’installazione, essendo una rete completamente passiva, i vantaggi maggiori si concretizzano nei termini di un notevole risparmio energetico. Basti pensare che uno switch standard usato pe la distribuzione in ufficio delle linee Lan dati ha consumi nell’ordine dei 100/150W ciascuno con il quale possiamo servire pochi utenti. I terminali ONU hanno un consumo intorno al ½ watt ciascuno. Con una rete GPoN, si ha un abbattimento importante degli elementi costituivi del CapEx un ambito IT.

Riferimenti:

2019-06-20T13:51:43+00:00